Catalogo
Italiano

ZSK - Ultralight Mirror

 

Un piccolo ZSK - Ultralight Mirror teso su di un telaio quadrato da 130 cm dal peso complessivo di kg 1,8 ca.
Vedi tutte
La fabbricazione di uno ZSK - Ultralight Mirror.
La fabbricazione di uno ZSK - Ultralight Mirror.
Esempio di ZSK - Ultralight Mirror composto da cinque pannelli larghi 130 cm e lunghi 600 cm accostati e fissati tra loro. SIB 2006, ''Esposizione scenografica''
Se illuminati frontalmente, gli ZSK - Ultralight Mirrors sono dotati di ottime capacità specchianti, mentre una retroilluminazione crea effetti di trasparenza meno accentuata di quella dei fondali ZSM - Specchio Magico.Le intelaiature, in caso di retroilluminazione, rimangono in completa vista, e questa è una delle principali differenze rispetto ai fondali ZSM - Specchio Magico.Sullo sfondo, un sipario dipinto da Silvano Mattei su ASC1000S - Sceno largh. 1.000 cm - Ignifugo. SIB 2006, ''Esposizione scenografica''
Nel caso illustrato dalle fotografie, il peso complessivo dello ZSK - Ultralight Mirror contenuto in circa 65 kg ha consentito di sospendere agevolmente una superficie specchiante di quasi 40 m². SIB 2006, ''Esposizione scenografica''
Due grandi pareti vetrate sono state disposte a formare un angolo di 90° sul palco dell'ottocentesco teatro dell'Opéra Comédie.Le pareti, larghe 11 m quella di sinistra e 9 m quella di destra e alte 8 m, citano la tecnica costruttiva resa celebre dal Crystal Palace, con la struttura in ferro e le vetrate realizzate in realtà con 40 pannelli specchianti / trasparenti larghi 1 m e alti 4 m realizzati con la tecnica scenografica dello ZSK - Ultralight Mirror. Opéra Comédie, ''Orfeo ed Euridice''
Due grandi pareti vetrate sono state disposte a formare un angolo di 90° sul palco dell'ottocentesco teatro dell'Opéra Comédie.Le pareti, larghe 11 m quella di sinistra e 9 m quella di destra e alte 8 m, citano la tecnica costruttiva resa celebre dal Crystal Palace, con la struttura in ferro e le vetrate realizzate in realtà con 40 pannelli specchianti / trasparenti larghi 1 m e alti 4 m realizzati con la tecnica scenografica dello ZSK - Ultralight Mirror. Opéra Comédie, ''Orfeo ed Euridice''
Leggerissimi, sicuri e di grande effetto, gli ZSK - Ultralight Mirrors sono specchi ultraleggeri utilizzano come elemento fotoriflettente un film sottilissimo (QSK - Retrafilm) teso su telai in alluminio realizzati su misura.
In scena vengono utilizzati solitamente fissando più pannelli l'uno con l'altro fino a formare intere pareti o soffitti specchianti.
Normalmente queste pareti specchianti non vengono utilizzate per effetti di trasparenza perché i telai risultano perfettamente visibili in controluce.
Per effetti di trasparenza su grandi superfici sono normalmente più utilizzati i fondali ZSM - Specchio Magico.
Telai
in alluminio, realizzazione su misura
Larghezza massima dei telai
230 cm
Lunghezza massima dei telai
virtualmente illimitata (ma le esigenze di trasporto consigliano di non superare i 600 cm)
Peso
peso: dipende dalle dimensioni, normalmente è di 1,5 kg / m² ±
In opzione
pannello protettivo sulla parte posteriore (peso complessivo 2 kg / m² ±)

Vedi anche...

Opéra Comédie, ''Orfeo ed Euridice''

Opera lirica

SIB 2006, ''Esposizione scenografica''

Musei, arte, architettura