Catalogo
Italiano

Fondali in tulle - Introduzione

 

L'effetto è ottenuto proiettando la cornice del televisore e il personaggio che volteggia nell'aria sopra a due grandi fondali in BGO - Gobelin posti ad alcuni metri di distanza l'uno dall'altro.Il primo fondale è bianco e reagisce alla proiezione in modo netto, il secondo è nero e, a causa dell'assorbimento della luce causato dal colore, dà origine ad una proiezione più evanescente.Inoltre, la proiezione gli arriva filtrata attraverso il primo fondale.Il fondale arretrato nero contribuisce anche a rinforzare l'effetto della proiezione sul primo fondale bianco, aumentandone il contrasto. Teatro San Carlo, ''Candide''
Vedi tutte
Il fondale BGO - Gobelin viene qui illuminato con luce rossa che mette in evidenza i soggetti dipinti.Dietro al coro, grazie ad un'illuminazione azzurra, compaiono gli stessi soggetti zodiacali dipinti su di un fondale in ASC600S - Sceno largh. 600 cm - Ignifugo.La trasparenza del tulle crea una sovrapposizione delle immagini dipinte sui due piani. Teatro La Fenice, ''Otello''
Qualche immagine che illustra le possibilità di interazione del tulle con la luce in modo emblematico.Questo fondale in BGO - Gobelin è qui illuminato frontalmente e in questa situazione di luce non dà alcuna impressione di trasparenza, anzi, il suo aspetto non è diverso da quello di un fondale in ASC - Sceno. Teatro Verdi, ''Madama Butterfly''
Ecco il fondale in scena, con un uso della luce che sfrutta le caratteristiche del tessuto con modalità da manuale.Una luce punta frontalmente sul grande viso dipinto provocando in quest'area un effetto schermante, che evidenzia il soggetto dipinto e riduce al massimo la trasparenza del tessuto.I due personaggi in basso a sinistra, Madama Butterfly con l'inserviente Suzuki e gli ombrellini, si trovano dietro al fondale e sono inquadrati da un proiettore che li illumina in modo accentuato. Teatro Verdi, ''Madama Butterfly''
Questa vista più ravvicinata evidenzia il passaggio tra l'illuminazione dell'area retrostante il fondale con quella frontale.Si noti, a questo proposito, come il paesaggio giapponese stilizzato, che si vede in trasparenza perché dipinto su di un fondale in ASC1000S - Sceno largh. 1.000 cm - Ignifugo posto alle spalle dei personaggi, si dissolva alla vista avvicinandosi al viso dipinto sul fondale, che gode dell'illuminazione frontale. Teatro Verdi, ''Madama Butterfly''
Il fondale in BGO - Gobelin è di colore nero e misura 16,5 m di larghezza e 11,4 m di altezza.I simboli dello zodiaco sono stati dipinti da Paolino Libralato. Teatro La Fenice, ''Otello''
Proiezioni su fondale confezionato in BRL - Rexor argento. Teatro Regio di Parma, ''La damnation de Faust''
Proiezioni su fondale confezionato in BRL - Rexor argento. Teatro Regio di Parma, ''La damnation de Faust''
Dagli inconfondibili e insostituibili effetti scenografici e decorativi.

L'ampia gamma consente di individuare il tulle dalle caratteristiche più adatte alle proprie esigenze.
Caratteristiche
effetti di trasparenza
originale resa in proiezione frontale e retroproiezione
grande sensibilità all'illuminazione
dimensioni scenografiche
dipingibilità ottimale

Cartella colori

Tulle sharktoothBGO-TulleGobelin980BSU-TulleSupergobelinBGOP - Gobelin Teatro (in poiestere)BSUP - Super Gobelin Teatro (in poiestere)La maglia rettangolare dei tulle tipo sharktooth è meno deformabile e meno elastica di quelle del tulle tipo bobbinet.La composizione in filo di poliestere è più adatta per un uso all'aperto rispetto alla composizione in filo di cotone.
Tulle bobbinetBVN-TulleBreraBVE-TulleVenezianoBIT-TulleItalianoBSC-TulleScalaBOP-TulleOperaBRL-TulleRexorLamé850La maglia del tulle bobbinet è dotata di una certa elasticità.
Tulle bobbinet a maglia piccola e filo sottileBCI-TulleCinecittàBMS-TulleMicrostretchBHO-HologramScrimGrazie alla loro estrema trasparenza in controluce vengono utilizzati per effetti di proiezione olografica.
Tulle bobbinet in filo elasticoBSV-TulleSprinklerVDSBEX-ExpancyBMS-TulleMicrostretchSono utilizzati soprattutto in allestimenti espositivi e commerciali, in cui vengono tesi su appositi telai per creare pannelli semitrasparenti con eleganti proprietà decorative.
Tessuti utilizzabili per effetti di proiezione e trasparenza ad imitazione del tulleBZT-TulleTramanet34BZQ-TulleTramanet15ASL-TelaScenoLeggera
Tulle - La scelta della magliaLe maglie più piccole e realizzate con un filo particolarmente sottile, come quelle del BCI - Cinecittà e del BHO - Holo Scrim, in situazioni di illuminazione ottimale sono difficili da percepire anche da una distanza di osservazione di qualche metro.A distanze superiori, in ogni caso, anche le maglie più larghe e costruite con filo di sezione maggiore diventano invisibili, in situazioni di illuminazione ottimale.I tulle del tipo sharktooth hanno una struttura poco deformabile, mentre i tulle del tipo bobbinet hanno una certa elasticità anche quando non vengono tessuti con un filato elastico.Tutte le maglie, indifferentemente, si prestano ad essere dipinte, quelle più larghe sono più adatte a soggetti più evanescenti e poco dettagliati.Per ragioni di stabilità della struttura e di trascinamento nei plotter di stampa, i tulle adatti alla stampa digitale sono quelli del tipo sharktooth.
Tulle - La scelta del coloreIl bianco è il più riflettente e sensibile alle variazioni di illuminazione cromatica e, quando l'ambiente dal lato del pubblico è perfettamente oscurato, è la scelta ottimale.In tali situazioni il tulle bianco ha il massimo della riflessione quando viene illuminato frontalmente e, comunque, diventa totalmente trasparente in controluce.In situazioni in cui non si dispone di un controllo totale dell'illuminazione sul lato del pubblico, tuttavia, è più opportuno utilizzare il grigio o, quando le interferenze di luce frontale sono particolarmente fastidiose, il grigio scuro (holo grey).In situazioni di non perfetto oscuramento il grigio consente al tulle di mantenere un contrasto migliore in proiezione, ma è opportuno utilizzare una potenza di luce superiore a quella che si utilizzerebbe con il bianco, perché una parte della stessa viene assorbita.Soprattutto, l'effetto trasparenza in controluce risulta più efficace perché il grigio raccoglie meno le interferenze luminose frontali.In generale, il grigio è una scelta più versatile del bianco, che consente l'utilizzo del tulle con prestazioni ottimali anche quando l'oscuramento ambientale non è perfetto e non è costante.Il nero assorbe la luce, normalmente non è utilizzato per effetti di proiezione e trasparenza, ma per filtrare la luce o creare un velo di separazione.Con il nero le proiezioni risultano poco luminose ed evanescenti, smorzate.A dispetto di questi apparenti svantaggi, il nero è insostituibile in determinate occasioni ed è utilizzato in una quantità di situazioni non inferiore a quelle degli altri colori.L'argento e l'oro del BRL - Rexor vengono utilizzati quando è richiesta una riflessione particolarmente elevata e non disturba un certo effetto metallico e poco naturale, se non è addirittura ricercato. E, nel caso dell'oro, è accettato o è ricercato un certo viraggio nei colori nella proiezione.
Mesh utilizzabili per effetti di proiezione e trasparenza ad imitazione del tulleBDP-TullePolietilenePWM-WhiteMeshPLU-LucePLI-Light
Film utilizzabili per effetti di proiezione e trasparenza ad imitazione del tullePMI-BiancoOtticoMicroforatoPBM-BlackoutMicroforato

Video & Documentazione

Teatro Carlo Felice di Genova: ''Werther'' di Beni Montresor

Proiezioni su BGO - Tulle Gobelin grigio

Göteborgs Stadtsteater, ''The Danton Case''

Kazan' 2013, BRL - Tulle Rexor Lamé

Vedi anche...

C.N. de Teatro Clásico, ''La entretenida''

Teatro di prosa

Concerti estivi

Concerti

EUR, ''XI Quadriennale d'Arte''

Musei, arte, architettura

Grand Hotel

Locali pubblici

Seminario di illuminazione

Eventi

Teatro dell'Opera dei Pupi

Sipari e quadrature per teatri storici

Teatro Español, ''Electra''

Teatro di prosa

Teatro La Fenice, ''Otello''

Opera lirica

Teatro Regio di Parma, ''La damnation de Faust''

Opera lirica

Teatro San Carlo, ''Candide''

Operetta, zarzuela, musical

Teatro San Carlo, ''Gustavo III''

Opera lirica

Teatro Verdi, ''Madama Butterfly''

Opera lirica