Italiano

EUR, ''XI Quadriennale d'Arte''

Roma

Grandi e ondeggianti fondali in BGO - Tulle Gobelin grigio sovrastano altri fondali in ASC1000S - Tela Sceno largh. 1.000 cm - Ignifugo bianca sospesi verticalmente e utilizzati per inquadrare le opere in esposizione.Dal nucleo storico centrale dell'esposizione si dipartivano a raggiera sei sezioni, con opere di trenta artisti ciascuna, dedicate alle tendenze contemporanee dell'arte italiana dei primi Anni '80.
Vedi tutte
Piccoli fondali in ASC600S - Tela Sceno largh. 600 cm - Ignifugo bianca utilizzati per riquadrare le opere in esposizione.
Piccoli fondali in ASC600S - Tela Sceno largh. 600 cm - Ignifugo bianca utilizzati per riquadrare le opere in esposizione.

Un grande fondale sospeso, realizzato in ASC1000S - Tela Sceno largh. 1.000 cm - Ignifugo bianca.L'esposizione aveva una nucleo centrale costituito dalla sezione storica, che riepilogava le emergenze dagli Anni '50 agli '80, passando dalle esperienze dei vecchi maestri Luigi Veronesi e Mario Radice, all'arte povera di Giulio Paolini, Michelangelo Pistoletto, Jannis Kounellis, Piero Gilardi e Mario Merz, all'arte concettuale di Franca Pisani e Luigi Ontani, all'informale di Emilio Vedova e Ennio Morlotti, all'astrattismo di Carla Accardi, Giulio Turcato e Pietro Consagra, al realismo di Ernesto Treccani e Renato Guttuso, per arrivare alla transavanguardia di Enzo Cucchi, Francesco Clemente, Sandro Chia, Nicola De Maria e Mimmo Paladino.
Grandi e ondeggianti fondali in BGO - Tulle Gobelin grigio sovrastano altri fondali in ASC1000S - Tela Sceno largh. 1.000 cm - Ignifugo bianca sospesi verticalmente e utilizzati per inquadrare le opere in esposizione.Dal nucleo storico centrale dell'esposizione si dipartivano a raggiera sei sezioni, con opere di trenta artisti ciascuna, dedicate alle tendenze contemporanee dell'arte italiana dei primi Anni '80.
Grande fondale a soffitto in BGO - Tulle Gobelin grigio.Con gli occhi di oggi, le immagini di questo allestimento sembrerebbero non dire niente di nuovo.In realtÓ quello di Pellegrin era un progetto espositivo innovativo, che faceva un uso massiccio dei tessuti della scenografia teatrale, con fondali di dimensioni gigantesche che sfruttavano le trasparenze dei materiali per rimodellare gli spazi.Questo grande fondale in tulle sospeso, ad esempio, sembra richiamare - casualmente o deliberatamente? - i veli del ''fantastico superiore'' di Luciano Damiani.
XI Quadriennale - Roma, EUR - Palazzo dei Congressi
maggio - agosto 1986

L'esposizione del 1986 era molto ampia, si articolava in sette sezioni, e i 400 artisti presenti rappresentavano l'intero panorama contemporaneo delle arti visive italiane, in tutte le situazioni e le tendenze della ricerca artistica.

L'allestimento ideato dallo studio dell'architetto Luigi Pellegrin (1925-2001) fu una presenza avvertita ma discreta, una cornice ideale che valorizz˛ l'esposizione lavorando sullo stesso piano avanguardistico dei contenuti, senza sviare, tuttavia, l'attenzione dagli stessi.
Progetto espositivo
Studio Pellegrin & Associati

Vedi anche...

BGOP - Tulle Gobelin Teatro

Tulle

Confezione tesa

Tessuto: tipologie di confezione

Fondali acustici

Fondali acustici