Italiano

Teatro Carlo Felice, ''Werther''

Genova

Al termine dell'ouverture, un grande fondale in BGO - Tulle Gobelin viene sollevato mentre i personaggi che entrano in scena trascinano dalle quinte due basse siepi dipinte su ASC1000S - Tela Sceno largh. 1.000 cm - Ignifugo.Il fondo della scena è retroilluminato con un ciclorama RTE - Temporale.
Vedi tutte
Un fondale cala sulla scena di fronte a un Ciclorama retroilluminato realizzato con il film RTE - Temporale.
Il fondale è opera di Paolino Libralato, che utilizza la tecnica di applicazione di una parte dipinta su ASC1000S - Tela Sceno largh. 1.000 cm - Ignifugo, quella su cui è rappresentato il fogliame di alberi e arbusti, su di un cielo rannuvolato dipinto su BGO - Tulle Gobelin.«... è annunciato anche il ritorno di Alfred Kraus, ma il suo arrivo è impedito dalla malattia della moglie e - poi si saprà - dall'incipiente male che si porterà via il mitico interprete di Werther.A sostituirlo arriva un giovane argentino, che il maestro Michele Corradi, della direzione artistica, ha sentito quasi per caso.È Marcelo Alvarez, che incanta subito Montresor per la sua freschezza, adatta al ruolo giovanile [...] Il grande spazio bianco lasciato libero dalla scena sembra fatto per lui, che lo riempie con una passionalità tutta romantica (e argentina).»Gaetano Miglioranzi, Dal colore alla luce, Titivillus Edizioni, 2004, pag. 133.
Il fondale con una diversa illuminazione in un altro momento della scena.Indimenticabile l'effetto della scenografia a teatro (e irriproducibile in fotografia, come quasi sempre accade), che stupisce per la semplicità realizzativa: un fondale, due bassi elementi di scena (le siepi), alcune sedie e due pareti laterali, in cui le due porte rappresentano l'entrata e l'uscita dalla vita (G. Miglioranzi, ibidem, pag. 134).
Cambio di scena.Un altro fondale realizzato sempre con una sagoma in ASC1000S - Tela Sceno largh. 1.000 cm - Ignifugo dipinta, che rappresenta in questo caso un grande albero, cucita su di uno sfondo di BGO - Tulle Gobelin con un cielo dipinto.Sullo sfondo, il Ciclorama retroilluminato RTE - Temporale retroillumina l'intera scena.
Le nuvole sono dipinte sul fondale in BGO - Tulle Gobelin e vengono fatte comparire con l'illuminazione.
«Sullo sfondo, un passaggio più volte ripetuto di maschere bianche, che, da elementi di festa campestre, rivelano via via la loro natura ambigua di fantasmi natalizi.»G. Miglioranzi, ibidem, pag. 134.
Un fondale a soggetto architettonico in una scena che ben rappresenta il nitore minimalista tipico dell'ultimo decennio realizzativo dello scenografo e regista veronese, capace di caratterizzare in modo inconfondibile le proprie opere con tocchi di grande semplicità e coerenza stilistica.Realizzato da Paolino Libralato, il fondale è costituito di una parte in ASC1000S - Tela Sceno largh. 1.000 cm - Ignifugo, quella architettonica raffigurante la cattedrale, applicata su di un cielo dipinto su BGO - Tulle Gobelin, a cui il retrostante Ciclorama retroilluminato RTE - Temporale conferiva effetti di luminosità e profondità di rara efficacia.
Drame lyrique in quattro atti
Musica
Jules Massenet (1842-1912)
Prima
Vienna, Hofoper, 16/2/1892

Scenografia,
costumi,
light design,
regia
Realizzazioni pittoriche
Paolino Libralato
Direzione tecnica
Gian Franco Padovani

Allestimento
Stagione
1996/1997

Video & Documentazione

Teatro Carlo Felice di Genova: ''Werther'' di Beni Montresor

Paolino Libralato at work 1

Paolino Libralato at work 2

Vedi anche...

Beni Montresor

Alcuni Maestri

BGO - Tulle Gobelin

Tulle

Fondali retroilluminati

Fondali vinilici: tipologie

RTE - Temporale

Film per retroproiezioni